EN IT

L'arredamento in stile toscano

Tra le regioni italiane più conosciute, visitate ed amate, un posto d’onore spetta senza dubbio alla Toscana. Le sue cascine immerse in una campagna senza tempo,  i suoi profumi semplici ed antichi, i suoi colori naturali e vibranti ispirano da sempre l’immaginario di ogni sorta di creativi.

Quando la creatività in questione è destinata a prendere le forme del design e dell’arredamento d’interni, poi, la toscanità possiede un’identità tanto forte da assurgere a vero e proprio stile. Lo stile toscano infatti, conosciuto ed apprezzato in tutto il mondo, traduce in elementi architettonici e di arredo la raffinata semplicità, la valorizzazione di elementi naturali, la tradizionale eccellenza nelle lavorazioni artigianali che contraddistinguono questa Regione.

Tradizione e innovazione

La storia è fatta di ricordi e di tradizioni...ma non dimentichiamo che la nostra vita si declina al presente! E la sfida che la contemporaneità ci consegna, dunque diventa triplice: rispettare e valorizzare il tesoro delle tradizioni, mescolarlo con gusto ed intelligenza con quanto di meglio ci offre il presente…non dimenticando di mantenere e la nostra sensibilità ‘aperta’ alle tendenze future.

Cerchiamo dunque di ‘rileggere’ il tradizionale stile toscano con sobrietà, mescolandolo equilibratamente con un pizzico di contemporary chic!

Quali sono gli elementi che contraddistinguono lo stile toscano contemporaneo?

  1. Tinte e pattern di colori per le pareti: il suggerimento è di lasciarci ispirare dalla natura e dai colori della campagna. Per quanto riguarda la pittura delle pareti, ad esempio, consiglio di utilizzare tinte naturali e dai toni caldi come il bianco antico, il bianco di zinco o il bianco floreale. Se vi piace l’idea di ‘accendere’ le pareti, anche le tonalità più naturali del giallo e dell’arancione potrebbero fare al caso vostro. Per quanto riguarda le tecniche di realizzazione, consiglio quelle dalla resa più naturale e rustica, come il colore a calce o la spugnatura ‘a levare’.

  2. Pavimenti e soffitti: anche in questo caso le parole d’ordine sono semplicità e raffinatezza. Per quanto riguarda la realizzazione dei pavimenti, materiali d’elezione sono senza dubbio il parquet naturale o grezzo, il marmo (travertino) ed il cotto. I più fortunati avranno la possibilità di valorizzare i soffitti con l’impiego di travi di legno a vista (solitamente in tonalità scure). Ricordate, poi, che potete ricorrere al mattonato cotto o alla pietra anche per incorniciare ed impreziosire alcuni angoli della casa, come la zona camino, l’ingresso o magari una porta ad arco.

  3. Arredo tradizionale…: l’eleganza degli elementi d’arredo tradizionalia è nel ricorso alla lavorazione sapiente di materiali come il legno e la terracotta, a cui fanno da contrasto elementi e dettagli in ferro battuto.

    Non dimenticate che in molti casi gli utensili tradizionali possono trasformarsi in veri e propri elementi di decoro. Perché, dunque, non scegliere ad esempio degli accessori per il caminetto dal design tradizionale e dal sapore rustico o attrezzare una parete con una struttura in legno per sorreggere a vista gli utensili da cucina tipici (come il tradizionale pentolame in rame)? 

    Nella scelta dei rivestimenti e dei tessuti, infine, orientate la vostra scelta su pattern e materiali naturali caratterizzati da lavorazioni semplici e raffinate come la pelle nei toni più scuri del marrone (per i divani), il lino ed il cotone grezzo (ad esempio per il tovagliato).

  4. ….ma con un tocco di contemporaneità! Incorniciare una raffigurazione paesaggistica in una cornice di legno naturale potrebbe essere un’idea, così come posare in salotto un vaso di terracotta con una pianta ornamentale o disporre qualche piastrella decorata con delicati motivi floreali. Ma… facciamo attenzione a non esagerare o rischieremo di costruire un ambiente anacronisticamente sovraccarico e kitsch!

    È questo, dunque, il momento di integrare nello stile toscano tradizionale elementi di arredo dal gusto contemporaneo. Il mio consiglio è quello di privilegiare un design sobriamente moderno, minimal-chic, che sia però realizzato (come vuole la tradizione) con materiali assolutamente naturali ed ecosostenibili. Sono moltissimi infatti, ad oggi, i designer che hanno fatto propri i valori dell’ecologia, rivisitando l’uso di materiali antichi, naturali ed ‘assoluti’ come legno, sughero, canapa. Coniugando le loro qualità con il concetto di “less is better” prendono così vita oggetti di altissima qualità, dal design minimalista e maliziosamente semplice ma al contempo lontanissimo dalla banalità.

Sono questi, dunque, gli elementi da tenere a mente nell’immaginare un arredamento in stile toscano...’2.0’. Non dimentichiamo che l’obbiettivo è valorizzare con gusto ed equilibrio il meglio della contemporaneità con la solidità del passato cercando una sintesi tra la semplicità della natura, l’autenticità delle tradizioni, la sobria raffinatezza artigianale e la costante tensione all’innovazione che contraddistinguono da sempre questa splendida terra.

Anna Lapini








Leggi anche...

COZY HOME: COME RENDERE LA PROPRIA CASA UN LUOGO PIU' ACCOGLIENTE ED INTIMO

SMART HOME, LA CASA INTELLIGENTE E' UN BUSINESS IN CONTINUA CRESCITA, TRASFORMIAMOLA GIA' DA ORA!!!

MENO PRINCIPESSE E PIU' BAMBINE CORAGGIOSE, A PARTIRE DALLA PROPRIA CAMERETTA.....

QUANDO IL DESIGN ESCE DAI MUSEI E SI MANIFESTA NELLE CITTA' ATTRAVERSO LA STREET ART.....

UNA PERFETTA CASA PER SINGLE.....

Anna Lapini Foto di Anna Lapini Consulente di Space Clearing, Arte del Ricevere, Interior Designer info@annalapini.it

Anna Lapini Home page

: FacebookTwitterLinkedInGoogle+ViadeoBloggerXingPinterest