EN IT RU

Stile Zen o minimal style, arredare casa seguendo il design giapponese

Linee pulite e moderne, spazi sempre più spesso verso open space o loft, materiali naturali e colori neutri, è uno degli stili d’arredamento più amati del momento, uno stile arrivato direttamente dal Giappone, parliamo, ovviamente, dello stile “minimale”. A differenza di America ed Europa dove troviamo case piene di mobili, suppellettili ed oggetti vari, la cultura orientale preferisce da sempre la semplicità, con spazi interni leggeri e poco affollati, planimetrie ampie e pareti semplici per abbracciare la semplicità della natura esterna. I materiali preferiti da questo stile sono proprio quelli che richiamano la natura: bambù, graticcio, ferro o rock sono alla base dell’arredamento giapponese. Spesso nelle case, proprio per rompere gli spazi interni sia visivamente che fisicamente, vengono creati dei giardini, tipici della cultura giapponese e caratteristica unica per valorizzare l’importante unione con la natura, ricreata, artificialmente o veramente, in maniera tale da porre in connessione gli esseri umani e la loro abitazione con l’ambiente naturale che li circonda. Ampia importanza viene data all’elemento luce grazie a grandi vetrate, prive di tende, che favoriscono l’entrata della luce naturale ed il contatto con l’ambiente esterno.

I principi su cui si basa l’arredamento di una camera con stile minimalista sono le linee geometriche semplici, l’assenza di elementi decorativi e infine la scelta di colori neutri (come il bianco, utilizzato in tutte le sue tonalità ed affiancato anche da blocchi di colore più acceso per contrastare i toni più neutri). Completano il tutto mobili da forme geometriche pure e linee rette, preferibili quelli bassi e con toni chiari. Fondamentale è che lo spazio non sia riempito di decorazioni che non abbiano delle funzioni concrete; i dettagli architettonici vengono quindi preferiti agli elementi decorativi della stanza. La sobrietà viene prima di tutto, a seguire viene l’ordine dal momento che l’affollamento è visto come una forma di distrazione visiva: minore affollamento quindi, minore stress. Alcune ricerche emergenti hanno, infatti, dimostrato che una stanza troppo disordinata può produrre ansia, un ambiente troppo scuro renderci depressi, uno spazio troppo luminoso maggiore stress. Proprio per queste ragioni è bene scegliere uno stile d’arredamento in grado di eliminare questi possibili problemi: il design minimalista, eliminando gran parte del disordine abitativo, è uno degli stili di arredamento più indicati dal momento che ha un aspetto pulito, ordinato e caloroso, è uno stile quindi in grado di rendere l’ambiente meno stressante e basilare. Una camera minimalista dovrebbe contenere solo alcuni mobili essenziali: divano, sedia, tavolino, libreria, televisione e qualche lampada per il soggiorno; letto, comò e un comodino per la camera da letto. L’essenzialità e la semplicità vanno ricercate anche nelle poche decorazioni che affiancano le varie zone della casa: oggetti di design, qualche opera d’arte o un numero limitato di accessori per esempio, prediligendo la qualità alla quantità.

L’arredamento minimalista si afferma in occidente in tempi moderni, intorno agli anni sessanta, anche per questioni pratiche: chi vive in appartamenti poco ampi è, infatti, alla ricerca di soluzioni salvaspazio e la scelta di arredi senza troppi fronzoli è anche una scelta quasi obbligata. Obbligata non intende però che porti l’ambiente ad essere freddo e poco accogliente ma anzi, ogni dettaglio in questo stile viene perfettamente curato, scelto con attenzione per non dover dare spazio ad altri oggetti di design che vengono invece ridotti al minimo. Ambienti semplici da pulire e ordinare, dove ogni cosa è al suo posto. Ordine, eleganza, funzionalità e praticità sono le parole chiavi di questo genere di arredamento, l’atmosfera che viene a crearsi risulta così molto piacevole e rilassante. Secondo il motto guida del designer tedesco Mies Van der Rohe, famoso proprio per i suoi arredi minimali e all’avanguardia, “Less is more”.

Anna Lapini








Leggi anche...

Sta arrivando la Pasqua, arrediamo la nostra casa e la nostra tavola!

Il Natale si avvicina: qualche utile consiglio per preparare al meglio la tua casa

L’ORDINE DELLA CASA COME ORDINE MENTALE E SPIRITUALE

PASQUA: STILE E RINASCITA…L’albero della vita

IL NATALE A TAVOLA....

Anna Lapini Foto di Anna Lapini Consulente di Space Clearing, Arte del Ricevere, Interior Designer info@annalapini.it

Anna Lapini Home page

: FacebookTwitterLinkedInGoogle+ViadeoBloggerXingPinterest