EN IT RU

Come avere un'abitazione fresca anche d'estate (e anche senza condizionatore)

Si è fatta un po' desiderare quest’anno ma, alla fine, tra alti e bassi, è arrivata finalmente l’estate con temperature destinate ad alzarsi sempre di più nei prossimi giorni. Il modo più piacevole per sopravvivere al caldo estivo potrebbe essere quello di prendere costume e valigia e spostarsi in paradisi balneari in giro per il mondo. Una soluzione che sicuramente non tutti potranno permettersi per i motivi più disparati e quindi, rimane un’altra opzione: rendere la propria casa fresca e confortevole, persino dove non è installata l’aria condizionata. Per preservare la casa dal calore, senza far crescere la bolletta elettrica, esistono quindi dei “trucchi” particolari di cui qui vi parlerò.

Considerando che molto del calore esterno entra dentro casa dalla nostre finestre, utilizzando tapparelle, tende e tenendo le persiane chiuse possiamo impedire che la nostra casa diventi una serra in miniatura, riuscendo in questo modo anche ad abbassare le temperature interne dell’abitazione fino ad almeno 20 gradi. Di giorno, inoltre, è consigliabile chiudere anche le porte delle camere per mantenere più fresche le stanze nelle ore più calde della giornata; di notte invece aprirle può servire a far circolare l’aria in maniera naturale attraverso tutta la casa. Durante la notte le temperature scendono ed è questo il momento migliore per far cambiare l’aria alle nostre stanze e rinfrescarle creando una sorta di “galleria del vento” utilizzando un ventilatore o semplicemente i flussi d’aria che si creano spalancando le finestre prima di andare a letto. Non dimenticatevi però di richiudere tutte le tapparelle prima delle 9 di mattina così da mantenere la fresca temperatura interna accumulata durante la notte. Per schermare i raggi solari possiamo inoltre utilizzare, qualora avessimo balconi o finestre esposti al sole, piante e rampicanti in grado di regalarci un sicuro effetto rinfrescante. Cercate di non creare ulteriore umidità all'interno della vostra abitazione: fate il bucato e la doccia nelle ore più fresche, per evitare che condensa e vapore peggiorino la situazione. Sostituendo inoltre le vecchie lampade incandescenti con le più ecologiche lampadine a LED ci guadagnerà sia la temperatura della nostra casa, sia la nostra bolletta energetica. Per evitare di alzare la temperatura interna d’estate inoltre si può cucinare “a freddo” evitando così di accendere fuochi e forno che renderebbero la cucina “infernale”. Gli elettrodomestici come pc, televisori o console di gioco tendono inoltre con le alte temperature a scaldarsi facilmente, ne consegue un maggiore uso delle ventole interne delle stesse con conseguente rumore di disturbo e calore generato aggiuntivo, se potete quindi non li lasciate accessi senza motivo. Un altro trucco per rendere l’aria davvero rinfrescante e confortevole è quello di posizionare un recipiente con del ghiaccio di fronte ad un grosso ventilatore in maniera tale da creare una brezza marina artigianale fatta in casa. Tanti piccoli accorgimenti per vivere un’estate un po' più fresca e confortevole, in attesa di temperature più fresche con l’arrivo dell’autunno. E ora godetevi le vacanze come meglio potete.

Anna Lapini








Leggi anche...

Sta arrivando la Pasqua, arrediamo la nostra casa e la nostra tavola!

Il Natale si avvicina: qualche utile consiglio per preparare al meglio la tua casa

L’ORDINE DELLA CASA COME ORDINE MENTALE E SPIRITUALE

PASQUA: STILE E RINASCITA…L’albero della vita

IL NATALE A TAVOLA....

Anna Lapini Foto di Anna Lapini Consulente di Space Clearing, Arte del Ricevere, Interior Designer info@annalapini.it

Anna Lapini Home page

: FacebookTwitterLinkedInGoogle+ViadeoBloggerXingPinterest