EN IT

COZY HOME: COME RENDERE LA PROPRIA CASA UN LUOGO PIU' ACCOGLIENTE ED INTIMO

In inglese il termine che racchiude insieme il concetto di comodità, confortevolezza, accoglienza ed intimità viene tradotto con il termine “cozy”. Rendere la propria casa cozy vuole dire oggi mettere il benessere al centro della scena, modulare il proprio appartamento, quindi, a seconda delle persone che lo abitano riuscendo a donare ad ogni stanza una propria anima, che rispecchi quella dei suoi abitanti. Il gusto personale di ogni persona dovrebbe, nella propria casa, riuscire ad emergere grazie anche ad ambienti dal design flessibile, dotati di spazi ampi e materiali adeguati ad ogni eventuale utilizzo, anche perché il trend più moderno ci porta a spazi, che , superati i confini tradizionali delle camere create con un unico scopo, in maniera trasversale si possono adeguare a molteplici utilizzi. La sfida di designer e progettisti è proprio quella di riuscire a soddisfare le esigenze dell’abitare. Gli stili di vita, però, sono in continua trasformazione e la casa è il luogo che rispecchia maggiormente questi cambiamenti. La casa è mutata, rimane comunque il luogo più intimo ma, allo stesso tempo, anche il più sociale in cui viviamo le nostre vite. Come affermò l’architetto Richard Rogers: “Non si può pensare a un’architettura senza pensare alla gente”. Trovare il giusto equilibrio tra comfort e design è sicuramente un’arte. Gli scandinavi, che per quanto riguarda il living casalingo ne sanno abbastanza, consigliano di adottare l’arte di “Hygge”, non esiste una traduzione precisa italiana per questa parola danese, ma il significato si avvicina a quella sensazione che si prova quando si crea uno spazio caldo ed ambientale che mette in evidenza le cose buone della vita. Lo stile di progettazione scandinavo si basa, inoltre, sulla rimozione delle cose in eccesso e sulla scelta di mantenere solo le cose funzionali, ma semplici. Nella progettazione di una stanza, sia che la si stia progettando secondo lo stile scandinavo  sia in qualunque altro stile di altre parti del mondo, rimane comunque sempre lo stesso ingrediente principale ossia l’equilibrio delle parti. Aggiungere sempre un pezzo alla volta alla casa, facendo attenzione a non stravolgere eccessivamente lo spazio con troppi oggetti, chiedendosi ancora prima di immettere nuovi elementi in casa il perché di quella nostra scelta: l’armonia tra gli elementi è l’obiettivo da perseguire per l’arredamento di ogni stanza dove andremo a vivere. Nella fase primaria di pianificazione pensate, quindi, a tutto ciò che vi servirà per rendere la vostra abitazione perfettamente funzionante per voi e per il vostro stile di vita. Di cosa avete bisogno? cosa è fondamentale e cosa invece è un extra rinunciabile? La creazione di un ambiente che mostri un aspetto vivo e vissuto è fondamentale per far sentire caldo ed accogliente quello che, per scelte di design minimaliste, potrebbe risultare invece piatto o addirittura clinico. Portare un po’ di natura dentro casa, grazie all’utilizzo di piante e fiori, ma anche ciottoli e conchiglie per una casa sulla costa, o ghiande per una casa tra le montagne, è un buon modo per sentir la casa più viva. Usare materiali naturali, come il legno per i mobili o tessuti animali per cuscini e divani, aggiungono sicuramente interesse e calore all’aspetto finale dell’abitazione. Sulla scelta dei colori, sempre seguendo i consigli dei designer scandinavi, è meglio puntare su colori neutri come i bianchi e tutte le sfumature che esistono lungo lo spettro dei grigi, il trend degli ultimi anni vuole l’alternanza tra queste pareti con particolari invece a tinta unita molto più forti come blu scuro, verde e perfino nero. La disposizione di finestre e lampade è poi fondamentale per dare la giusta luminosità all’ambiente, a differenza dei paesi del Nord Europa dove la luce solare è una merce rara, noi italiani possiamo ritenerci molto più fortunati, ma non per questo dobbiamo comunque dimenticare questo importante aspetto: una lampada o una candela accesa sul davanzale delle nostre case può garantire una sensazione calda ed invitante sia dentro sia fuori. Anche l’utilizzo di candele profumate può aiutare a rendere la nostra casa ancora più accogliente, ci sono certi profumi che riescono a rilassare la mente attraverso le narici e anche gli occhi attraverso la particolare danza che la fiamma esegue una volta accesa. Specie quando torniamo a casa dopo una lunga giornata lavorativa la scelta di una fragranza che non sia fastidiosa, ma al contrario ben bilanciata, può regalare grandi soddisfazioni, lasciando inoltre un piacevole odore per ore e ore nella nostra abitazione. Alcune fragranze sono più adatte per determinati periodi dell’anno, mentre scrivo queste righe oggi la giornata ci ha regalato una discreta pioggia nonostante si sia già in primavera, e quindi la mia candela alla cannella e chiodi di garofano mi sembra perfetta per il momento, perfetta per scaldare l’atmosfera senza appesantirla eccessivamente grazie ai diversi oli essenziali presenti che, presentando diverse sfaccettature, si prestano sia in cucina per coprire eventuali odori di cibo rimasto, sia in salotto per creare un clima caldo e gioviale. E con questi piacevoli profumi è un piacere rilassarsi sul proprio divano potendo finalmente socchiudere gli occhi dopo una giornata di lavoro…








Leggi anche...

SMART HOME, LA CASA INTELLIGENTE E' UN BUSINESS IN CONTINUA CRESCITA, TRASFORMIAMOLA GIA' DA ORA!!!

MENO PRINCIPESSE E PIU' BAMBINE CORAGGIOSE, A PARTIRE DALLA PROPRIA CAMERETTA.....

QUANDO IL DESIGN ESCE DAI MUSEI E SI MANIFESTA NELLE CITTA' ATTRAVERSO LA STREET ART.....

UNA PERFETTA CASA PER SINGLE.....

GLI ESPERTI DI MARKETING OLFATTIVO. COME VENDERE DI PIU' GRAZIE AD AROMI E PROFUMI....

Anna Lapini Foto di Anna Lapini Consulente di Space Clearing, Arte del Ricevere, Interior Designer info@annalapini.it

Anna Lapini Home page

: FacebookTwitterLinkedInGoogle+ViadeoBloggerXingPinterest